GUERRA – LIVE 2024 (Maggio)

Il Presidente Zelensky: “Nonostante la crudeltà degli attacchi russi, il mondo può dimostrare che l’unità di chi apprezza i valori umani è sufficiente a proteggere la vita. L’Ucraina ripete costantemente che il terrore russo può essere fermato. Abbiamo bisogno di determinazione politica, di una rapida consegna di sistemi di difesa aerea affidabili che coprano i nostri cieli e di una pressione costante sulla Russia, sanzioni e politica. Il nostro lavoro per porre fine al terrore deve essere completo”.

La Cina sostiene gli sforzi “sulla risoluzione pacifica della crisi ucraina e sostiene la convocazione di una conferenza internazionale riconosciuta sia dalla Russia sia dall’Ucraina a tempo debito, con pari partecipazione di tutte le parti, per discutere equamente tutte le proposte di pace”. Così Mao Ning, portavoce del Ministero degli Esteri cinese, ha commentato le osservazioni del Ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, su una conferenza di pace Russia-Ucraina con l’organizzazione del Governo della Repubblica popolare. “La Cina – ha aggiunto Ning – è inoltre disposta a continuare a mantenere la comunicazione con la comunità internazionale per promuovere una soluzione politica della crisi”.

Approvata dai Ministri UE la maggiorazione dei dazi per le importazioni di prodotti agricoli dalla Russia e Bielorussia, a partire dal primo luglio. La notizia è stata comunicata dal Commissario UE per il Commercio, Valdis Dombrovskis. 

“Sarebbe un ulteriore passo di coinvolgimento in questo conflitto che creerebbe un pericolo assolutamente sconcertante per la sicurezza dei nostri compatrioti e per l’integrità del nostro territorio”, ha dichiarato Marine Le Pen, accusando il Capo dell’Eliseo, Macron, di voler “entrare in guerra con la Russia”.

“Il pacchetto di aiuti della Svezia all’Ucraina comprende due aerei di sorveglianza e controllo (ACS890) che aiuteranno a identificare obiettivi a grande distanza”, ha dichiarato affermato il portavoce del Primo Ministro svedese, Tom Samuelsson. 

I servizi di sicurezza europei hanno dichiarato l’allerta massima a seguito a degli incendi di natura dolosa che si sospetta siano frutto di una nuova arma di guerra usata dal Cremlino. Gli incendi e i sabotaggi sono avvenuti nei Paesi Baltici, in Germania e nel Regno Unito. Secondo il Premier polacco, Donald Tusk, il rogo all’Ikea di Vilnius potrebbe essere opera di un sabotatore straniero.

Fonte: CdT.ch

Fonte: Il Post

L’aeronautica militare ucraina ha segnalato nelle ore serali la minaccia di armi balistiche usate in alcune regioni dell’Ucraina. Poco dopo i militari hanno dato la notizia di un missile lanciato su Odessa e alcuni testimoni hanno parlato di un’esplosione in città.

Fonte: RaiNews24

“Ci auguriamo che le esercitazioni russo-bielorusse svolte in questi giorni per esercitarsi nell’uso delle armi nucleari non strategiche riportino alla ragione i nostri oppositori, ricordando loro le conseguenze catastrofiche di un ulteriore escalation nucleare”, ha detto il Ministro Lavrov.

“Abbiamo ripetutamente affermato, anche ai massimi livelli, che la Russia resta aperta ai negoziati. Tuttavia, deve essere chiaro che stiamo parlando di pace, non di tregua”, ha dichiarato Sergey Lavrov, Ministro degli Esteri russo.

Fonte: RaiNews24

“La nostra posizione è che le sanzioni hanno fallito, e questa non è una dichiarazione politica, ma un fatto. L’economia europea ha perso molto per le sanzioni, e quindi se dipendesse da noi saremmo contenti se non ve ne fossero altre”, ha affermato il Ministro degli Esteri ungherese Peter Szijjarto, nel corso della sua visita in Bielorussia.

Fonte: RaiNews24

“Oggi 29 maggio intorno alle 11, ora di Mosca, l’aviazione navale della Flotta del Mar Nero ha individuato e distrutto due imbarcazioni senza equipaggio della Marina ucraina che si dirigevano in direzione della penisola di Crimea”. È quanto si è appreso in una nota del Ministero della Difesa russo.

Joe Biden starebbe valutando la possibilità di annullare il limite imposto a Kiev dell’uso delle armi “a corto raggio” solo all’interno del territorio ucraino e di punire la Cina per aver fornito tecnologie chiave alla Russia. A riferirlo, il Washington Post.

Sospeso lo scambio di prigionieri di guerra fra Russia e Ucraina per “richieste irragionevoli” da parte del Governo di Kiev. Ad annunciarlo, il Commissario per i Diritti umani russi, Tatiana Moskalkova.

La Svezia ha stabilito un aiuto militari a Kiev per 1,16 miliardi di euro, come riportato in una nota del Governo.

“Non ci sono restrizioni sulle armi polacche fornite all’Ucraina”, ha affermato il Viceministro della Difesa Cezary Tomczyk.

“La nostra politica non cambia: non vogliamo attacchi all’interno del territorio russo da parte dell’Ucraina”, ha reso noto John Kirby, portavoce del Consiglio per la sicurezza nazionale USA, andando contro la linea Stoltenberg-Macron.

Il Presidente francese Emmanuel Macron, nel corso di una conferenza stampa assieme al Cancelliere tedesco Olaf Scholz, si è detto favorevole all’utilizzo delle armi da parte di Kiev in Russia. “Dovrebbe essere possibile colpire questi luoghi in modo circoscritto. E non credo che questo porti una escalation”, ha affermato l’Inquilino dell’Eliseo.

Fonte: RaiNews24

La NATO “deve capire con cosa sta giocando”, ha affermato il Presidente Putin, commentando l’idea del Segretario generale, Jens Stoltenberg, di permettere all’Ucraina l’uso delle armi, inviate dall’occidente, sul suolo russo. Per il Capo del Cremlino, il Segretario Stoltenberg soffrirebbe di “demenza”: “Lo ricordo quando era primo ministro (norvegese) e ancora non soffriva di demenza”, ha aggiunto.

Fonte: Mediaset Infinity

“Dobbiamo ricordare che questa è una guerra di aggressione della Russia all’Ucraina e l’Ucraina ha il diritto dell’autodifesa, che include attacchi anche fuori dai confini ucraini. Il togliere queste restrizioni è una decisione nazionale, credo sia giunto il momento di pensarci”, ha asserito ancora una volta il Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, a margine del Consiglio Difesa UE.

Fonte: RaiNews24

“Tutti gli aiuti previsti in questo accordo sono per le forze di difesa ucraine da utilizzare in territorio ucraino”, ha affermato il Premier belga, Alexander De Croo, nel corso della conferenza stampa a Bruxelles col Presidente Zelensky.

“Oggi a Bruxelles, con il Primo Ministro Alexander de Croo, abbiamo firmato un accordo bilaterale sulla sicurezza e il sostegno a lungo termine tra Ucraina e Belgio: il documento comprende almeno 977 milioni di euro in aiuti militari dal Belgio all’Ucraina quest’anno, nonché l’impegno del Belgio a sostenere Kiev durante i dieci anni dell’accordo”, ha scritto su X il presidente ucraino Volodymyr Zelensky. Il Leader ucraino ha poi aggiunto che “per la prima volta viene specificato il numero esatto di caccia; il primo arriverà già quest’anno”, in riferimento agli F-16 che il Belgio fornirà a Kiev. 30 aerei in tutto entro il 2028.

Fonte: RSI

Fonte: Bluewin

Fonte: RaiNews24

“Alcuni Stati membri hanno iniziato a decidere di rimuovere le restrizioni per l’uso delle armi sul territorio russo. È un’altra cosa importante da discutere oggi. Secondo la legge di guerra è perfettamente possibile, non vi è contraddizione nel ritorcersi contro chi combatte contro di me dal suo territorio”. Così, l’Alto rappresentante UE per la politica estera, Josep Borrell, al suo arrivo al Consiglio Difesa. E ha aggiunto: “L’Ungheria ha preoccupazioni non esattamente legate ai temi della difesa, come quello della minoranza ungherese in Ungheria. Noi stiamo facendo il nostro meglio per risolvere questi problemi, ma questi non hanno nulla a che fare con la difesa”.

“La NATO sta conducendo esercitazioni per attacchi nucleari contro il territorio russo vicino al confine”, ha affermato il Capo del Servizio di frontiera dell’intelligence russa, Generale Vladimir Kulishov, in un’intervista a Ria Novosti.

Zelensky “si recherà in Portogallo” per incontrare il primo Ministro Luis Montenegro e il presidente Marcelo Rebelo de Sousa. La notizia è stata comunicata dal Governo e dalla Presidenza in un comunicato.

L’Ungheria ha annunciato il suo “no” in merito al quattordicesimo pacchetto di sanzioni UE verso la Russia. Ad affermarlo, il Ministro degli Esteri ungherese Péter Szijjártó a margine del Consiglio Esteri che ha motivato il perché di tale respingimento: “Nella sua forma attuale è assolutamente contrario agli interessi economici dell’Ungheria e metterebbe a rischio la sicurezza dell’approvvigionamento energetico del Paese”.

Zelensky sulla presenza della Russia al vertice di pace in Svizzera il 15 e 16 giugno: “Al momento non vediamo la possibilità che la Russia partecipi, perché la Russia ha intenzione di congelare tutto (il fronte), questo è chiaro”.

Il Premier spagnolo Pedro Sanchez e il Presidente ucraino Volodymyr Zelensky, hanno firmato l’accordo bilaterale di sicurezza per aiuti militari destinati a Kiev stimati in oltre 1,1 miliardi di euro.

Fonte: Euronews.com

Fonte: ANSA

“Penso che dobbiamo essere trasparenti riguardo alla posizione attuale dell’Ungheria. Quasi tutte le nostre discussioni, le soluzioni necessarie e le decisioni dell’Unione europea sono bloccate da un solo Paese”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis.

La portavoce del Ministero degli Esteri di Pechino, Mao Ning, ha affermato il sostegno del Governo cinese nella convocazione di una conferenza di pace internazionale per risolvere la crisi ucraina, riconosciuta sia da Mosca sia da Kiev.

“Stiamo iniziando a lavorare con gli ucraini per capire i passi da fare poi vedremo le carte di Putin che se vuole la pace si può ritirare”. A parlare, il Presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, ospite al programma radiofonico “Giù la maschera” su Radio1 Rai. Alla domanda di Peter Gomez se l’UE andrà a verificare la disponibilità di Putin a un accordo, Meloni ha replicato: “Sta dicendo che chi ha invaso l’Ucraina vuole la pace e chi è stato aggredito vuole la guerra? Se la Russia avesse voluto la pace non avrebbe mosso guerra, questa è un po’ la propaganda russa. Sono molti mesi che sento dire che le cose vanno male e che la Russia sfonda ma i dati dicono un’altra cosa”.

Fonte: RaiNews24

“Sappiamo che la Russia vuole organizzare attentati terroristici all’interno di Paesi NATO: si reagisce aiutando l’Ucraina a vincere la guerra, questo è il modo di fermare la Russia, abbandonando la nostra paura di reagire contro Mosca”, ha affermato il Ministro degli Esteri lituano Gabrielius Landsbergis.

Fonte: RaiNews24

“Nella prossima riunione congiunta del Consiglio di difesa e sicurezza discuteremo dell’ulteriore assistenza all’Ucraina per la sua resistenza, il suo armamento, per il sostegno, la formazione, nonché nella per preparazione per qualsiasi scenario per la costruzione di una pace duratura, in altre parole, una pace basata sul rispetto del diritto internazionale”, ha affermato il Presidente francese Emmanuel Macron dopo l’incontro col suo omologo tedesco, Frank-Walter Steinmeier.

“Non possiamo escludere” il pericolo di una guerra nucleare legata alla situazione ucraina perché “una guerra è una guerra, non è un esercizio teorico”. Così, Raphael Grossi, Direttore generale dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica (AIEA), ha dichiarato nel corso della trasmissione “In Mezz’ora” su RAI 3, condotta da Monica Maggioni.

Fonte: RaiNews

Il Presidente lituano Gitanas Nauseda è stato rieletto al secondo turno delle elezioni, sconfiggendo il suo Primo Ministro e rivale, Ingrida Simonyte. 60 anni, Nauseda, ex banchiere di centro-destra, ha ottenuto il 74,6% dei voti. L’affluenza alle urne è stata del 49,61%. 

Fonte: Ticinonline

Putin è giunto nella capitale dell’Uzbekistan per incontrare il Presidente Shavkay Mirziyoyev. Il Capo del Cremlino ha deposto una corona di fiori presso il monumento all’indipendenza dell’Uzbekistan a Tashkent.

Fonte: KXAN

Fonte: AP News

Fonte: Reuters

(118^ SETTIMANA)

“Stoltenberg o ritratta o chiede scusa o si dimette. Perché per parlare di guerra, per parlare di usare le bombe o i missili o le armi italiane che abbiamo mandato all’Ucraina per difendersi sul suo territorio invece per combattere, colpire e uccidere fuori dal suo territorio, può farlo non in nome mio, non in nome della Lega, non in nome del popolo italiano”. Così, il Ministro delle Infrastrutture Matteo Salvini in merito alle parole del Segretario generale della NATO circa la possibilità di autorizzare l’Ucraina a usare sul territorio russo le armi fornite dall’Alleanza.

“Noi non vogliamo che siano utilizzate le armi inviate dall’Italia al di là dei confini dell’Ucraina, e già chiaro, controlliamo l’utilizzo di tutto il materiale militare. Quindi, voglio ribadire che noi non siamo in guerra con la Russia, non manderemo neanche i nostri soldati a combattere in territorio ucraino. Siamo però per difendere il diritto all’indipendenza dell’Ucraina”, ha affermato il Vicepremier e Ministro degli Esteri, Antonio Tajani.

“La Russia sta radunando un altro gruppo di truppe vicino al confine ucraino e si sta preparando per un nuovo tentativo di offensiva”, ha detto Zelensky in un videomessaggio registrato da Kharkiv.

Fonte: RaiNews24

“La Russia ha inferto un altro colpo brutale alla nostra città di Kharkiv – un ipermercato in costruzione – sabato, in pieno giorno. Solo i pazzi come Putin sono capaci di uccidere e terrorizzare le persone in un modo così spregevole”, ha commentato il Presidente Volodymyr Zelensky su Telegram.

Fonte: RaiNews24

“Io ritengo che in questo momento sia sbagliato aumentare una tensione già drammatica”, ha dichiarato il Ministro della Difesa, Guido Crosetto, in merito alle dichiarazioni del Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, sul consenso da dare all’Ucraina di usare armi NATO contro la Russia. Per Crosetto “occorre sì aiutare l’Ucraina a difendersi, perché’ se non la aiuti scoppia davvero la terza guerra mondiale ma questo aiuto deve essere fatto in modo da lasciare aperta la possibilità della costruzione di una tregua immediata e la partenza di un tavolo di pace. Non esiste un Segretario NATO o una nazione che decide la linea per tutte le altre”.

Fonte: RaiNews24

“Tiranno brutale”. Così, il Presidente americano Biden ha definito il suo omologo russo Putin, attirandosi l’ira di Mosca. L’ambasciatore russo a Washington, Anatoly Antonov, ha parlato di comportamento “inaccettabile” per qualsiasi politico e specialmente per il Presidente degli Stati Uniti.

“La Cina afferma di voler mantenere buoni rapporti con l’Occidente. Allo stesso tempo, pechino alimenta la guerra in Europa. Non si possono avere entrambe le cose”. Così, il Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, in un’intervista al quotidiano tedesco Die Welt. 

“Condanno con la massima fermezza gli atroci attacchi sferrati dalla Russia contro la città di Kharkiv, che hanno coinvolto un centro commerciale affollato, uccidendo e ferendo civili. Tutti gli autori di questi e altri crimini di guerra russi saranno chiamati a risponderne”, ha scritto sul social X, l’Alto Rappresentante UE Josep Borrell.

Fonte: RaiNews24

Chiesi al presidente Biden e all’Unione europea di imporre sanzioni contro il Cremlino, Putin, il suo entourage, il settore energetico russo prima dell’invasione, ma nessuno ci ha sentito. Tutti dissero detto no: prima i russi devono fare un passo, poi noi faremo i passi corrispondenti. E qual è il risultato? Di conseguenza, le grandi perdite umane sono irreparabili”, ha dichiarato Volodymyr Zelensky ai media del Kazakhstan, del Kirghizistan e dell’Uzbekhstan.

“È utile che tutti gli invitati alla presunta conferenza di pace in Svizzera lo sappiano”, ha detto la portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova, riferendosi alle parole del Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, che ha chiesto la cancellazione del veto a Kiev di poter attaccare la Russia con le armi giunte dai Paesi dell’Alleanza Atlantica. 

“La Cina non è né quella che ha creato il conflitto ucraino né una parte di esso. Sull’Ucraina, la posizione della Cina è stata giusta e obiettiva. Abbiamo lavorato attivamente per promuovere i colloqui per la pace e una soluzione politica”, ha dichiarato Liu Pengyu, portavoce dell’Ambasciata cinese a Washington.

È iniziato l’incontro trilaterale Italia-Francia-Germania con il nostro Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, il suo omologo francese Bruno Le Maire ed il Ministro delle Finanze tedesco, Christian Lindner.

“Le autorità ucraine hanno ordinato l’evacuazione di 123 bambini da 36 insediamenti nell’oblast nord-orientale di Kharkiv. Oltre 11.000 persone sono state evacuate dall’oblast di Kharkiv da quando le forze russe hanno lanciato una nuova offensiva il 10 maggio”, ha annunciato il Ministero ucraino per la Reintegrazione.

Jens Stoltenberg ha chiesto agli alleati NATO che forniscono armi all’Ucraina di abolire il divieto di usarle contro obiettivi militari in Russia.

Il Premier ungherese Viktor Orban da Bruxelles: “Ciò che sta accadendo oggi a Bruxelles e Washington, o attualmente più a Bruxelles, sta creando l’atmosfera per un eventuale conflitto militare, che potremmo anche descrivere come una preparazione all’entrata in guerra dell’Europa”.

Zelensky è giunto a Kharkiv, dove ha tenuto una riunione. “L’intera città, l’intera regione di Kharkiv meritano il nostro sostegno, la nostra gratitudine e il nostro rispetto, proprio come ogni comunità ucraina, ognuno dei nostri cittadini che non si sottomette al nemico e fa di tutto per salvare la vita”, ha detto il Presidente ucraino.

Fonte: RaiNews24

“Non abbiamo più difficoltà a chiudere il rapporto di Tarvisio con il gas russo. Ormai la quota di gas russo che arriva in Italia è minimissima non è più essenziale per il nostro Paese”. A parlare, il Ministro per Ambiente e sicurezza energetica, Pichetto Fratin, in occasione del Forum imprenditoriale Italia-Serbia. “Siamo riusciti – ha continuato Fratin – a diversificare i fornitori. Dobbiamo ancora fare molti passi certamente, ma sul fronte della sicurezza possiamo dirci abbastanza tranquilli. Non c’è mai la completa tranquillità: il quadro geopolitico dell’area mediterranea risente di fattori negativi”

L’attacco russo sulla regione ucraina di Kharkiv, avvenuto ieri, ha distrutto una tipografia contenente oltre 50.000 libri. È stato lo stesso Zelensky, in un messaggio pubblicato sui social, ha denunciare l’accaduto: “Distrutta una macchina da stampa e sono bruciati 50mila libri”.

Putin è arrivato in Bielorussia per una visita di due giorni. Alexander Lukashenko lo ha accolto sulla pista dell’Aeroporto e poi i due Leader si sono seduti per una “breve conversazione”, come riferito dal Cremlino. 

Fonte: recensione militare

Il Presidente Putin ha firmato un decreto per permettere la confisca di proprietà americane nella Federazione per il pagamento di risarcimenti a beneficio di cittadini russi che hanno subìto espropri negli States. Con questo decreto il Cremlino intende rispondere a quelle che vengono definite “le azioni ostili e contrarie alla legge internazionale degli Stati Uniti miranti a provocare un danno alla Federazione Russa e alla Banca centrale russa”.

Aperti nuovamente due aeroporti della regione russa del Tatarstan dopo lo “stop” ai voli per motivi di sicurezza. Lo ha comunicato Rosaviatsiya, l’agenzia federale per il trasporto aereo.

Vladimir Putin in Bielorussia oggi e domani per incontrarsi col suo omologo Alexander Lukashenko.

Zelensky ha commentato così l’attacco missilistico mortale sulla città nordorientale di Kharkiv: “Questa debolezza non è nostra, ma del mondo, che da tre anni non osa affrontare i terroristi nel modo che meritano”.

Sospesi dalle 11:30 (ora locale) i voli in arrivo e in partenza dall’aeroporto di Kazan, nella regione del Tatarstan, 700 chilometri a est della capitale. A darne notizia, l’autorità aeronautica russa su Telegram.

Non si arrestano gli attacchi di Mosca sulla città di Kharkiv dove due persone hanno perso la vita e sette sono rimaste ferite.

Fonte: RaiNews24

Un drone ucraino ha colpito un villaggio nella regione di Belgorod al confine con la Russia mentre l’artiglieria ha sferrato colpi nella città occupata di Gorlivka, uccidendo due persone.

La Norvegia ha chiuso i confini ai turisti provenienti da Mosca. Da adesso, solo i cittadini russi con bisogni molto speciali potranno entrare in territorio norvegese.

La Francia ha effettuato il primo test di lancio di un missile aggiornato con capacità nucleare. L’Asmpa-r è stato progettato per essere lanciato da un caccia Rafale. A dare la notizia, il Ministro della Difesa francese, Sebastien Lecornu che ha riferito come il lancio sia stato effettuato senza testata da un aereo “sopra il territorio nazionale”.

Fonte: CdT.ch

Un tribunale ucraino ha ordinato la liberazione di alcuni detenuti che si sono offerti di combattere nell’esercito per fronteggiare il nemico russo. Tale decisione si è basata sulla nuova legge che mira a mobilitare più soldati per combattere l’invasione di Mosca. Secondo le autorità ucraine, sarebbero oltre 3.000 i prigionieri desiderosi di arruolarsi in cambio del proprio rilascio.

Mosca ha prontamente smentito le accuse americane circa il lancio di un satellite volto a distruggere altri satelliti in orbita, definendo tale notizia una “fake news inventata da Washington”. Il viceministro degli Esteri, Sergey Ryabkov, ha precisato che la Federazione ha sempre parlato “in modo molto coerente contro il posizionamento di armi d’attacco nell’orbita terrestre”.

Il Ministro della Difesa britannico Grant Shapps ha lanciato accuse alla Cina per aver preparato un piano di “rifornimento” di aiuti militari alla Russia contro l’Ucraina. Shapps ha affermato che tanto l’intelligence del Regno Unito quanto quella americano hanno le prove che pero, ad oggi, non sono state ancora rese pubbliche.

“La Russia ha lanciato un satellite nell’orbita terrestre bassa che, a nostro avviso, è probabilmente un’arma contro-spaziale presumibilmente in grado di attaccare altri satelliti nell’orbita terrestre bassa”, ha affermato Patrick Ryder, portavoce del Dipartimento della Difesa americano.

Fonte: The Social Post

“L’ennesima prova che la politica aggressiva e revisionista della Russia rappresenta una minaccia per la sicurezza dei Paesi vicini e dell’intera Europa”. Così il ministero degli Esteri lituano ha commentato la decisione russa di modificare i confini marittimi nel Baltico con Lituania e Finlandia.

Artem Studennikov, funzionario del ministero degli Esteri russo, ha reso noto che, qualora la Francia inviasse il proprio esercito in Ucraina, la risposta della Russia non sarebbe solo di natura politica.

Le autorità russe hanno deciso la modifica dei confini nel Mar Baltico con la Lituania e la Finlandia. Il ‘Moscow Times’ ha parlato di un progetto di decreto governativo pubblicato sul portale degli atti giuridici.

Fonte: Wikipedia

“E’ il momento di unire tutte le forze per fermare Putin prima che arrivi alle nostre frontiere”, ha dichiarato Annalena Baerbock, Ministro degli Esteri della Germania, giunta di sorpresa nella Capitale ucraina.

Il Ministero della Difesa russo ha affermato che la notte scorsa è stato preso il controllo di una roccaforte ucraina vicino ad Andreyevka, nel Donetsk.

Annalena Baerbock, Ministro degli Esteri della Germania, è giunta questa mattina a Kiev. La visita non era stata annunciata per ragioni di sicurezza. 

“I russi stanno usando 300 aerei sul territorio ucraino. Abbiamo bisogno di almeno 120, 130 aerei per resistere nel cielo”, ha affermato il Leader ucraino Zelensky all’Agenzia di Stampa Reuters.

Il Ministro degli Esteri e Vicepresidente del Consiglio, Antonio Tajani, presiederà la seconda riunione del “Tavolo di lavoro sull’evoluzione della situazione delle imprese italiane in Russia”. La riunione, convocata nel pomeriggio, è stata indetta dopo la decisione del Tribunale commerciale della Regione di Leningrado di disporre il sequestro di circa 463 milioni della controllata russa del gruppo Unicredit.

Fonte: Dagospia

“Ramstein 22”, questo il nome del Gruppo di contatto per la difesa dell’Ucraina, si è riunito quest’oggi per la ventiduesima volta. Scopo del gruppo, coordinare l’assistenza degli alleati dell’Ucraina. “Siamo grati ai nostri partner per il loro fermo sostegno nella lotta contro l’aggressione russa”, ha dichiarato il Ministero della Difesa ucraino.

Oleksandr Lytvynenko, Segretario del Consiglio di sicurezza e difesa ucraino: “L’Ucraina è chiaramente consapevole che la guerra finirà con i negoziati. Ed è per questo che la formula di pace del Presidente Zelensky è stata preparata e viene promossa. Si tratta di una vera e propria via diplomatica che ha tutte le possibilità di contribuire al raggiungimento di una pace giusta”.

Dmitry Medvedev, ex Presidente della Federazione, ha affermato che il Governo russo considera come obiettivi militari anche i capi delle Nazioni in guerra con Mosca compreso, quindi, Volodymyr Zelensky.

Il Ministero della Difesa russo ha dato notizia del controllo dell’insediamento di Bilohorivka nella regione di Luhansk in Ucraina.

Fonte: RaiNews24

Dopo la morte del Presidente iraniano Ebrahim Raisi, in un incidente in elicottero, il Viceministro degli Esteri russo ha affermato che da parte del Cremlino c’è la speranza che tutti gli accordi presi con l’Iran vengano attuati. Putin ha inviato le sue condoglianze alla Guida suprema dell’Iran, l’ayatollah Ali Khamenei.

Fonte: Virgilio Notizie

Fonte: Tgcom24 – Mediaset Infinity

Continuano gli attacchi russi su Kharkiv. Nei raid sono morti almeno dieci civili ucraini, tra cui una donna incinta.Kiev ha risposto ai bombardamenti lanciando i suoi droni oltre confine, colpendo un aeroporto militare ed una raffineria nella regione di Krasnodar.

Fonte: RaiNews24

L’Amministrazione regionale dell’Oblast di Sumy (Ucraina) ha riferito di attacchi russi su 13 comunità e 236 esplosioni. 

(117^ SETTIMANA)

Bombardata dalle forze russe una casa di riposo nella comunità di Malodanyliv a Kharkiv. Quattro le vittime e diversi feriti. Il Capo della regione Oleg Sinegubov: “Tra i feriti c’è un paramedico d’emergenza, un’ambulanza è stata danneggiata”.

Il Segretario di Stato vaticano, Cardinale Pietro Parolin, visiterà l’Ucraina il prossimo 21 luglio. Papa Francesco lo ha nominato legato pontificio in occasione della celebrazione conclusiva del pellegrinaggio dei cattolici ucraini di rito latino che si terrà nel Santuario mariano di Berdychiv.

Secondo l’Istituto per lo studio della guerra, Mosca starebbe mirando alla conquista delle città ucraine di Chasiv Yar e Vovchansk, rispettivamente nelle regioni del Donetsk e Kharkiv.

“Gli ucraini stanno combattendo duramente! E alla fine tutti i nostri avversari saranno sconfitti. Oleksandr Usyk è il campione del mondo assoluto! Una dura battaglia che dimostra come la resistenza e la forza dell’ucraino danno vita a una vittoria ucraina. Congratulazioni, campione! Congratulazioni, Paese! Gloria all’Ucraina!”. È quanto scritto da Zelensky su Telegram in riferimento alla vittoria di Oleksandr Usyk su Tyson Fury con la relativa conquista di tutte le quattro cinture dei pesi massimi di pugilato. 

Fonte: The Indipendent

Mikhail Razvozhaev, Governatore di Sebastopoli, ha reso noto su Telegram che l’attacco missilistico su Sebastopoli è stato respinto ma resta il pericolo della caduta di frammenti di ordigni.

Conquistato un altro villaggio nella regione di Kharkiv da parte delle forze russe. A dare la notizia, il Ministero della Difesa della Federazione: “ll gruppo tattico nord ha liberato l’insediamento di Starytsya, nella regione di Kharkiv”.

“Mosca speri che si disarticoli l’unità europea. Ci sono attacchi cibernetici in continuazione; è una guerra psicologica in cui dobbiamo dimostrarci più forti, anche in ragione della nostra identità. Qualcuno sogna un’Europa instabile”, ha dichiarato in un’intervista al ‘Giornale’, il Ministro degli Esteri, Antonio Tajani.

Il Governo lituano invierà in Ucraina sei sistemi radar Amber-1800 nell’ambito dell’Iniziativa di difesa a guida tedesca ‘Azione immediata sulla difesa aerea’ (IAAD).

L’offensiva russa “potrebbe consistere in diverse ondate. C’è stata la prima ondata”, ha affermato Zelensky parlando dell’attacco russo nella regione di Kharkiv.

Il Presidente ucraino Zelensky, in una intervista all’AFP, ha fatto il punto sulla situazione bellica e sui diversi attori ‘coinvolti’: “Mi piacerebbe vedere la Cina coinvolta nel vertice di pace. Gli attori globali, come la Cina, hanno un’influenza sulla Russia. E più Paesi del genere sono dalla nostra parte, dalla parte della fine della guerra, direi, più la Russia dovrà farci i conti”. Zelensky ha poi lanciato una critica verso l’Occidente in seguito al divieto fatto all’Ucraina di usare le armi di Europa e Stati Uniti per colpire il territorio russo. “Possono colpirci dal loro territorio – ha dichiarato il Leader ucraino – questo è il più grande vantaggio della Russia, e noi non possiamo fare nulla ai loro sistemi (di armi) situati sul territorio russo con armi occidentali. Non ne abbiamo il diritto”.

Fonte: RaiNews24

“A oggi non abbiamo piani per la conquista di Kharkiv”, ha detto Vladimir Putin. Il Capo del Cremlino ha parlato della creazione di “una fascia di sicurezza” per fermare gli attacchi sulla regione russa di Belgorod alla base dell’invasione della regione di Kharkiv.

Immagini satellitari di un attacco ucraino sull’aeroporto di Belbek in Crimea mostrano tre aerei da guerra russi ed un impianto di rifornimento distrutti. La società satellitare americana Maxar ha pubblicato le foto che mostrano due aerei da combattimento MiG-31 e un aereo da caccia Su-27 distrutti e un caccia MiG-29 che sembra danneggiato. Il Governo ucraino non ha, però, rivendicato la responsabilità dell’attacco.

Fonte: RaiNews24

Elettricità interrotta e scuole chiuse a Sebastopoli, in Crimea, a seguito di un attacco dell’esercito ucraino ad una centrale elettrica. A riferirlo, Mikhail Razvozhayev, Governatore della città. 

Nel corso di un videomessaggio Zelensky ha dichiarato che l’Ucraina dovrebbe poter usare le armi fornite dall’occidente contro la Russia, senza vincoli di sorta “perché non si tratta dell’offensiva dell’esercito ucraino che usa armi occidentali sul territorio della Russia”. E rivolgendosi all’America ha detto: “Dateci i missili a lungo raggio per colpire la Crimea”.

Fonte: RaiNews

Saeed Iravani, Ambasciatore della Repubblica islamica presso le Nazioni Unite, ha risposto alle affermazioni americane ed inglesi secondo cui l’Iran avrebbe venduto alla Russia droni da utilizzare contro l’Ucraina: “Qualunque accusa riguardo ad un coinvolgimento dell’Iran nella vendita, l’esportazione o il trasferimento di armi in contravvenzione con i suoi obblighi internazionali è completamente priva di fondamento e viene categoricamente respinta. Contrariamente a queste affermazioni infondate, la Repubblica islamica dell’Iran ha costantemente adottato una posizione di imparzialità fin dall’inizio del conflitto in Ucraina e questa posizione di principio rimane immutata”.

Fonte: Tehran Times

Il Presidente Zelensky ha affermato che la situazione a Kharkiv si è “stabilizzata”.

Il Pentagono ha ribadito che le armi date a Kiev come “aiuti militari” devono essere utilizzate solo all’interno dei confini ucraini.

“Le prospettive per l’ulteriore sviluppo di una cooperazione così stretta e articolata sono state discusse in dettaglio proprio ieri sera durante i negoziati con il presidente cinese Xi Jinping”, ha detto Putin nel corso dell’inaugurazione dell’VIII EXPO russo-cinese. 

Fonte: ANSA

Il candidato alla Casa Bianca nonché ex Presidente americano Donald Trump ha accusato i Leader di Russia e Cina di voler “fare danni”. “Il Presidente cinese Xi lo conosco bene, e il Presidente della Russia Putin lo conosco bene. Proprio adesso, sono insieme a lavorare su piani, dove si combinano, dove si riuniscono e fanno danni perché in definitiva è quello a cui stanno pensando, fare danni”, ha sostenuto Trump.

Fonte: CNN

La Cina “sostiene la convocazione di una conferenza di pace internazionale riconosciuta da Russia e Ucraina al momento opportuno con pari partecipazione e discussione equa di tutte le opzioni”, ha affermato il Presidente Xi Jinping.

Un attacco notturno è stato sferrato su Sebastopoli e Balaklava. I droni ed i missili hanno generato blackout come dichiarato dalle autorità locali. 

Il ‘New York Times’ ha reso nota la notizia secondo cui la NATO starebbe valutando la possibilità di inviare istruttori in Ucraina per addestrare l’esercito del Paese. Finora l’America ha “No” ma il Capo dello stato maggiore congiunto, il generale Charles Q. Brown Jr, ha affermato che uno schieramento di istruttori NATO appare inevitabile.

Fonte: TFnews

“Mosca e Pechino continueranno ad approfondire la fiducia reciproca e l’interazione nella sfera militare, nonché ad ampliare la portata delle esercitazioni congiunte e dell’addestramento al combattimento”, si legge sulla nota che il Cremlino ha pubblicato sul proprio sito web.

Fonte: RaiNews24

“L’iniziativa cinese è la più realistica perché sottolinea la necessità di affrontare le cause profonde ed eliminarle. Tutto il resto è speculazione”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov.

“Mosca e Pechino continueranno ad approfondire la fiducia reciproca e l’interazione nella sfera militare, nonché ad ampliare la portata delle esercitazioni congiunte e dell’addestramento al combattimento”, è la nota pubblicata sul sito web del Cremlino.

L’esercito russo è giunto nei pressi del villaggio di Lyptsi, nella regione ucraina di Kharkiv e ha iniziato i lavori per sequestrarlo, come riportato dall’agenzia di stampa russa RIA.

“Stanno arrivando gli aiuti americani e arriveranno anche quelli europei. Ma tra mandare gli aiuti e andare a combattere lì c’è una bella differenza. Gli aiuti militari sono per permettere all’Ucraina di difendersi. Mandare i nostri soldati significa fare la guerra contro i russi. Noi non siamo in guerra con la Russia, né vogliamo farla. Vogliamo soltanto difendere l’indipendenza dell’Ucraina”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri, Antonio Tajani al quotidiano ‘Libero’.

“La leadership russa ha detto chiaramente di aver scelto l’impunità. Agiscono sulla base di una minaccia esistenziale percepita o immaginata. Il tutto per giustificare la loro incessante ricerca di potere all’estero per non perdere potere in patria”. A parlare, l’Ammiraglio Rob Bauer, Presidente del Comitato militare NATO, all’apertura dell’incontro della Comitato militare nella sessione dei Capi di Stato Maggiore della Difesa.  

Fonte: Wikipedia

“É necessario costruire un modello affidabile di sicurezza” ha affermato Vladimir Putin ai media, parlando della crisi Ucraina. Il Capo del Cremlino ha ringraziato il Presidente Xi Jinping per “gli sforzi fatti e finalizzati alla soluzione della crisi”.

L’esercito ucraino ha reso noto di aver arrestato “l’avanzata” delle truppe nemiche in “alcune aree” della regione di Kharkiv.

Fonte: RaiNews24

Nuovo allarme aereo questa mattina su diverse regioni ucraine e sulla Capitale Kiev. Secondo l’Aeronautica ucraina, l’allarme aereo è scattato alle 08:22 (le 7:22 in Italia).

Putin, parlando al Presidente Xi Jinping nella Grande sala del popolo, ha dichiarato che le relazioni tra le due Nazioni “non sono opportunistiche e non sono dirette contro nessuno: la nostra cooperazione sulle questioni internazionali è uno dei fattori stabilizzanti sulla scena internazionale”. 

Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino, ha reso noto che la Russia non ha ricevuto alcuna richiesta di aiuto dal governo slovacco per l’indagine sull’attentato al premier slovacco, Robert Fico. La Russia “condanna l’attentato a Fico nei termini più forti possibili e spera che il premier si riprenda”, ha aggiunto Peskov.

Una nota della diplomazia del Governo cinese ha dichiarato che Xi “ha accolto l’illustre presidente e il suo vecchio amico in Cina per una visita di Stato” ed ha espresso la convinzione che sotto la sua guida, la Russia “farà sicuramente nuovi e maggiori progressi nello sviluppo nazionale”.

“Nel nuovo viaggio, la Cina è pronta a lavorare con la Russia per rimanere un buon vicino, un buon amico e un buon partner fidandosi l’uno dell’altro e continuando a consolidare l’amicizia tra i due popoli nel rispettivo sviluppo nazionale, nella rivitalizzazione e nel sostegno all’equità e alla giustizia nel mondo”, ha dichiarato Xi Jinping al Presidente Putin.

Vladimir Putin è arrivato in Piazza Tienanmen dove è stata avviata la cerimonia di benvenuto. Si tratta del primo evento della due giorni del Capo del Cremlino in Cina. Putin è stato accolto dal suo omologo Xi Jinping con una calorosa stretta di mano.

Fonte: RaiNews24

Vladimir Putin è giunto a Pechino nella notte.

Fonte: RaiNews24

Ulteriori rinforzi saranno inviati nella regione di Kharkiv. Lo ha annunciato la presidenza ucraina in seguito alla drammatica situazione che si sta verificando in quell’area del Paese.

Fonte: RaiNews24

Circa ottomila cittadini hanno abbandonato le proprie case nella regione ucraina di Kharkiv. È stato lo stesso Governatore regionale, Oleg Sinegubov, a fornire i dati.

Il Segretario di Stato USA, Antony Blinken, si è esibito come chitarrista nel pub Barman Dictat a Kiev. Sul palco in jeans e maglia nera, Blinken ha cantato “Rockin’ in the free world” di Neil Young, lanciando un messaggio per un mondo libero.

Fonte: RaiNews

“Il regime criminale di Zelensky dal collasso” non potrà essere salvato da nessun armamento occidentale. Lo ha dichiarato la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova.

“Mi pare il solito ma vediamo, se c’è disponibilità alla trattativa ben venga ma non può essere la fine dell’Ucraina, deve esserci una possibilità per l’Ucraina di essere libera e indipendente. Noi siamo per perseguire la pace ma una pace giusta, se ci sono disponibilità da parte della Russia mai dire mai”, ha dichiarato il Ministro Tajani a Radio 24, commentando le dichiarazioni del Presidente Putin.

L’Ucraina e l’Occidente “non sono pronti a impegnarsi in un dialogo paritario, onesto e aperto basato sul rispetto reciproco e sulla considerazione degli interessi reciproci”, ha dichiarato il Capo del Cremlino Putin nel corso dell’intervista concessa all’agenzia di stampa Xinhua.

Fonte: Xinhua

“L’Estonia non intende assolutamente assumere alcuna iniziativa per inviare militari in Ucraina”, ha dichiarato il Ministro della Difesa estone, Hanno Pevkur.

Multa da parte degli organizzatori dell’Eurovision Song Contest alla delegazione ucraina per aver indossato magliette con stampato il logo “Free Azovstal Defenders” durante l’evento. Lo ha detto la stessa cantante Alyona Alyona in un post pubblicato su Instagram.

Fonte: Reddit

Putin si incontrerà domani a Pechino col Presidente Xi Jinping. L’agenzia cinese Xinhua ha riportato alcune dichiarazioni del Leader russo prima della partenza. In sintesi i punti principali:

  1. I legami economici tra Russia e Cina hanno grandi prospettive di sviluppo; 
  2. La Cina comprende chiaramente le ragioni delle crisi ucraina e il suo impatto geopolitico;
  3. Siamo aperti al dialogo sulla guerra in Ucraina, ma i negoziati devono tenere in considerazione gli interessi di tutti i Paesi coinvolti nel conflitto, inclusi quelli russi.

“Sull’invio di soldati, lo escludo come lo esclude soprattutto la Costituzione. Smetteremo di aiutare l’Ucraina quando la Russia smetterà di lanciare attacchi”, ha dichiarato il Ministro della Difesa Guido Crosetto a “Otto e mezzo” su La7.

Annullato il viaggio del Presidente Zelensky in Spagna e Portogallo. La notizia è stata data dai media spagnoli e confermata da fonti del governo spagnolo e della famiglia reale. Secondo gli stessi media, alla base di questa decisione ci sarebbe la grave situazione nella regione di Kharkiv. 

Fonte: RaiNews24

Il Segretario di Stato americano, Antony Blinken, nel discorso al Politecnico di Kiev, ha affermato che “la NATO sarà più sicura” con l’esercito ucraino “al suo fianco”. “Avete molto da insegnare all’Alleanza”, ha aggiunto Blinken.

Le aree occidentali e settentrionali di Vovchansk, nella regione ucraina di Kharkiv, sono in mano all’esercito russo.

Putin si recherà in Cina invitato dal Presidente cinese Xi Jinping i prossimi 16 e 17 maggio.

“Sono tornato a Kiev oggi per dimostrare il nostro incrollabile sostegno all’Ucraina mentre difende la propria libertà dall’aggressione russa”, ha scritto sul social X il Segretario di Stato americano Antony Blinken.

“Abbiamo già iniziato a far arrivare artiglieria e Atacms… e anche altre capacità di difesa aerea destinate a soddisfare le esigenze più urgenti, in particolare con un occhio alle attività della Russia in questo momento a Kharkiv”, ha affermato un funzionario americano in riferimento al pacchetto di aiuti militari da 61 miliardi di dollari che gli USA hanno approvato qualche settimana fa.

Blinken in visita a sorpresa in Ucraina

Fonte: Euronews.com

Fonte: ANSA

Madis Roll, Consigliere per la Sicurezza nazionale del Presidente estone, ha reso noto che il Governo sta “seriamente” valutando la possibilità di inviare truppe nell’Ucraina occidentale.

La Procura generale ucraina ha reso noto di aver sventato una serie di attentati terroristici a Kiev, ordinati dallo Stato Maggiore russo. Due le persone arrestate e accusate di inserire esplosivi camuffati da prodotti alimentari. 

“Se i Paesi occidentali vogliono risolvere la crisi ucraina sul campo di battaglia, allora la Russia è pronta”, ha detto il Ministro degli Esteri russo, Serghey Lavrov, al Consiglio della Federazione.

Sono 5.762 i civili che, nella regione di Kharkiv, sono stati fatti evacuare dalle proprie abitazioni.

Le truppe ucraine a Kharkiv sono in difficoltà davanti all’avanzata russa. Ad ammetterlo sono gli stessi militari di Kiev: “La situazione si è sostanzialmente aggravata ma la difesa sta mantenendo le posizioni”, ha affermato il comandante delle forze armate Alexander Syrsky.

Le forze russe hanno attaccato nelle ore notturne l’aeroporto militare della città di Mirgorod, nella regione di Poltava.

Fonte: RaiNews24

Olena Zelenska, moglie di Volodymyr Zelensky, è stata in visita a Belgrado accompagnata dalla moglie del presidente serbo Aleksandar Vucic.

Il Presidente Vladimir Putin ha rimosso, dopo 12 anni, il militare Serghei Shoigu alla guida del Ministero della Difesa. Al suo posto, un civile, l’economista Andrei Belousov. Shoigu ha ottenuto la direzione del Consiglio di Sicurezza nazionale al posto di Nikolai Patrushev, rimosso senza alcuna indicazione su un suo futuro ruolo, almeno per il momento.

Fonte: Sky News

Congratulazioni da parte del premier cinese Li Qiang all’omologo russo Mikhail Mishustin, confermato nella carica da Vladimir Putin. “Il partenariato strategico globale di coordinamento Cina-Russia per una nuova era ha mantenuto uno sviluppo sano e stabile”, si legge nel messaggio di Li Qiang.

(116^ SETTIMANA)

“La città e il distretto di Belgorod sono stati sottoposti a massicci bombardamenti da parte delle forze armate ucraine. A seguito di un colpo diretto di una granata su un condominio”, l’intera sezione “dell’ingresso dal decimo al primo piano è crollato”, ha dichiarato il Governatore dell’oblast di Belgorod, Vyacheslav Gladkov.

Lo Stato maggiore ucraino riferisce che le ultime 24 ore sono state segnate incessantemente da attacchi da parte delle forze russe. Nello specifico: 13 attacchi missilistici e 118 attacchi aerei e 120 razzi.

Fonte: RaiNews24

Il Governatore della regione di Kharkiv, Oleg Synegubov, ha dichiarato che l’evacuazione ha riguardato oltre 4000 persone: “In totale, 4.073 persone sono state evacuate”.

La Gostri Kartuzi, l’unità militare delle forze speciali Omega della Guardia nazionale ucraina, ha affermato l’abbandono di alcune aree nel nord della regione di Kharkiv a causa del massiccio attacco russo che ha preso il controllo di quelle zone.

Il Ministero della Difesa russo ha rivendicato la conquista di cinque insediamenti nella regione di Kharkiv: Borisovka, Ogurtsovo, Pletenevka, Pylnaya e Strelechya.

“Ci sono troppe armi in Ucraina ora, troppe bande radicali che sono ancora sotto l’egida di alcune strutture ufficiali, ma non escludo che andranno fuori controllo e commetteranno ogni sorta di provocazioni. Pertanto, sarà necessaria una zona cuscinetto per garantire la sicurezza dei nostri insediamenti”, ha affermato Denis Pushilin, capo dell’autoproclamata Repubblica Popolare di Donetsk.

Il Presidente Volodymyr Zelensky ha definito come”feroce battaglia” il combattimento che sta avendo luogo nella regione di Kharkiv.

Fonte: RaiNews24

Un allarme per missili balistici è stato diramato in quasi tutta l’Ucraina.

L’Ucraina ha dichiarato il respingimento del nemico nella regione nord-orientale di Kharkiv. Le truppe russe avevano lanciato un’incursione oltre il confine, cercando di sfondare le linee di difesa.

La Presidente del Parlamento europeo, Roberta Metsola, al microfono di Rainews24: “Dobbiamo continuare ad aiutare l’Ucraina, anche militarmente”.

Fonte: RaiNews24

Tre funzionari americani, parlando ai microfoni della CNN, hanno affermato come la Russia stia sfruttando una “finestra di opportunità” per intensificare gli attacchi approfittando del tempo necessario che serve all’Occidente per inviare gli aiuti militari a Kiev.

Bombardamento russo nelle ore notturne sulla regione di Kharkiv. Diverse abitazioni sono state colpite e una donna e un bambino sono rimasti feriti.

Fonte: RaiNews24

Un mandato d’arresto per il Viceministro dell’Agricoltura, Markiian Dmytrasevych è stato emesso dall’Alta corte anticorruzione dell’Ucraina. Dmytrasevych è uno dei sospettati nel caso di appropriazione indebita che coinvolge il ministro Mykola Solskyi. 

Vladimir Putin ha presentato alla Duma la candidatura di Mikhail Mishustin come Primo Ministro. A darne notizia su Telegram, il Presidente del Parlamento russo Vyacheslav Volodin.

Fonte: Wikipedia

La parata militare sulla Piazza Rossa ha visto la presenza dei Presidenti di Bielorussia, Cuba, Kazakhstan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan, Guinea Bissau e Laos.

“Oltre 9.000 soldati stanno prendendo parte alla parata militare, più di 1.000 di loro partecipano all’operazione militare speciale”, ha reso noto in un comunicato il Ministero della Difesa russo.

Fonte: RaiNews24

Svenja Schulze, Ministro tedesco dello Sviluppo, è giunta a sorpresa a Kiev. La presenza di Schulze nella Capitale ucraina vuole essere un’ulteriore rassicurazione all’Ucraina sul sostegno alla ricostruzione.

Vladimir Putin, parlando sulla Piazza Rossa nel corso della parata per l’anniversario della vittoria sul nazismo, ha attaccato l’Occidente accusandolo di voler cancellare la lotta dei russi contro il regime tedesco, “ma noi non dimenticheremo mai, mai” ha affermato. E ancora: “La Russia sta attraversando un periodo difficile, di svolta e il destino della patria e il suo futuro dipendono da ciascuno di noi”. In merito alla situazione internazionale, il Capo del Cremlino ha sottolineato quanto la Russia conosca “le pretese di eccezionalità di qualsiasi Stato o alleanza”. “Sappiamo – ha detto Putin – a cosa conducono tali ambizioni irragionevoli” promettendo che la Federazione farà “tutti gli sforzi possibili per prevenire uno scontro globale”. 

Fonte: RaiNews24

Il Segretario NATO Stoltenberg al Tg1: “I russi hanno guadagnato posizioni ma hanno pagato un prezzo alto. Non vediamo nessuno rischio imminente di qualsiasi attacco militare contro qualsiasi alleato della Nato. Però è vero che la retorica nucleare russa è da incoscienti: stiamo monitorando ma non abbiamo visto alcun cambiamento nel loro atteggiamento da questo punto di vista Mosca sa che una guerra nucleare non può essere vinta”.

Fonte: RaiNews

“La Gran Bretagna e i nostri alleati e partner in tutto il mondo devono dimostrare che i nostri avversari si sbagliano. Dobbiamo poi stabilire il 2,5% (del Pil di ciascun Paese membro n.d.r.) come nuovo punto di riferimento per tutti i nuovi alleati della NATO”, ha detto il Ministro degli Esteri britannico David Cameron.

Fonte: RaiNews24

“La NATO non ha intenzione di schierare forze in Ucraina. Quando ho visitato l’Ucraina la scorsa settimana gli ucraini non hanno chiesto truppe NATO in Ucraina, quello che hanno chiesto è più supporto”, ha dichiarato il Segretario generale NATO Jens Stoltenberg all’ANSA.

La Russia reputa la Corea del Nord “un partner molto promettente” e vuole “continuare a sviluppare” le relazioni bilaterali “in tutte le aree possibili”, ha detto il portavoce del Cremlino, Dmitri Peskov.

Un’ora di colloquio quello tra Giorgia Meloni e Jens Stoltenberg. Al termine il Segretario della Nato ha lasciato Palazzo Chigi.

Fonte: Sky TG24

“I discendenti di Napoleone e Hitler vogliono sconfiggere nuovamente la Russia con l’aiuto degli anglosassoni”. Così, il Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov, alla vigilia del Giorno della Vittoria sulla Germania nazista. 

Il Segretario generale della NATO, Jens Stoltenberg, è giunto a Roma per incontrare il Presidente del Consiglio Giorgia Meloni a Palazzo Chigi.

Fonte: Repubblica TV

La rappresentante del Ministero degli Esteri russo: “È evidente che Macron ricorra a questa retorica con l’intento di creare una sorta di ‘incertezza strategica’ per la Russia. Ma noi siamo costretti a deluderlo: per noi la situazione non ha margini di incertezza: se i francesi apparissero nella zona del conflitto, diventerebbero inevitabilmente obiettivi per le forze armate russe, mi sembra che Parigi ne abbia già le prove”.

“Attualmente l’Ucraina non è in grado di vincere sul campo a causa della mancanza di munizioni, di uomini e di aviazione tattica. Anche con gli aiuti stanziati dal Congresso degli Stati Uniti, difficilmente possiamo raggiungere la parità con la Russia in termini di munizioni per l’artiglieria”, ha affermato il Generale Vadym Skibitsky, vice dell’intelligence militare di Kiev, in un’intervista al Corriere della Sera.

“Tutto il materiale militare che inviamo è destinato ad essere usato solo dentro il territorio dell’Ucraina. Non diamo materiale che possa essere usato al di là dei confini dell’Ucraina. Noi non siamo in guerra con la Russia”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri Tajani da Gorizia.

Dopo l’Eliseo, Emmanuel Macron porterà il suo omologo Xi Jinping sui Pirenei nel secondo giorno della visita di Stato. “Le nostre montagne francesi, spero, continueranno a ispirarci”, ha detto Macron a Xi.

Fonte: LA STAMPA Finanza

Fonte: NBC News

Il premier russo “Mikhail Mishustin ha firmato un ordine sulle dimissioni del governo al neoeletto presidente della Russia”, come riferito dai media russi. Un passo atteso e dovuto dopo l’avvio del nuovo mandato presidenziale di Vladimir Putin.

Yulia Navalnaya, leader dell’opposizione russa in esilio, ha esortato i propri sostenitori a lottare contro Putin nel giorno del suo insediamento, descrivendolo in un video come “un bugiardo, un ladro e un assassino”.

Fonte: The Telegraph

Vladimir Putin ha iniziato ufficialmente il suo quinto mandato come leader della Federazione russa. La sfavillante inaugurazione è avvenuta al Cremlino. Nell’inizio del suo discorso il Presidente ha reso omaggio per primi ai soldati che partecipano al conflitto in Ucraina: “Mi inchino ai nostri soldati che partecipano all’operazione militare speciale”. “La Russia non rifiuta il dialogo con i paesi occidentali, la scelta spetta a loro”, ha poi proseguito il Capo del Cremlino.

Fonte: RaiNews24

Il Presidente della Repubblica, Sergio Matterella, nel suo intervento all’Assemblea generale dell’ONU, a New York ha affermato: “Il ruolo delle Nazioni Unite è insostituibile”.

Fonte: Il Sole 24 ORE

“I primi aerei verranno consegnati dalla Danimarca già quest’estate. E speriamo di partecipare alle consegne dall’autunno con i nostri F-16”, ha dichiarato Kajsa Ollongren, Ministro della difesa olandese, parlando delle forniture militari da inviare all’Ucraina.

Il pesista ucraino Oleksandr Pielieshenko, che aveva partecipato ai Giochi di Rio de Janeiro 2016, due volte campione europeo, è morto al fronte. La notizia è stata rilasciata dalla Federazione ucraina che ha così commentato: “La guerra si prende il meglio di noi, ma gli eroi non muoiono”. 

Fonte: RaiNews24

Xi Jinping è giunto a Parigi.

Fonte: Il Tempo

“La Cina sostiene una conferenza internazionale di pace, approvata da Russia e Ucraina, con la partecipazione paritaria di tutte le parti”, ha dichiarato l’Ambasciatore cinese Zhang Hanhui a poco più di un mese dalla conferenza di due giorni (15 e 16 giugno), in programma in Svizzera.

“Le dichiarazioni di Macron sul possibile invio di truppe in Ucraina segnano una serie di tensioni senza precedenti”, ha dichiarato il portavoce del Cremlino Dmitri Peskov che ha aggiunto come le esercitazioni nucleari russe rispondano a tali affermazioni.

Fonte: RaiNews24

Il Presidente francese Macron: “Sì alle truppe in Ucraina se i russi sfondano il fronte”.

Fonte: RaiNews

“Dobbiamo aumentare le nostre capacità per fornire gli aiuti militari che abbiamo promesso”, ha affermato l’Alto rappresentante UE, Josep Borrell.

Fonte: RaiNews24

“Abbiamo rafforzato le difese e alzato un muro a difesa dei nostri dati. Questo è un fronte su cui può esserci un attacco e c’è già stato”. A parlare, Antonio Tajani, Ministro degli Esteri e Vicepremier che, nella trasmissione ‘Mattino 5’ su Canale 5, ha parlato del rischio di cyber attacchi da parte della Russia. Il Ministro ha anche raccontato che “il giorno della visita” di Zelensky a Roma, è scattato  un attacco cibernetico al sito del ministero degli Esteri non appena l’aereo è atterrato a Ciampino.

Fonte: Mediaset Infinity

“Presto ci saranno le elezioni presidenziali negli Stati Uniti. Non c’è divisione tra democratici e repubblicani su Russia e Cina. Uno può essere ‘più duro’, l’altro ‘ancora più duro’, ma in linea di principio non vediamo alcuna differenza. Per entrambi, non importa chi vince le elezioni, noi siamo in generale il nemico”, ha affermato il Ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov.

“L’industria della difesa ucraina ha dimostrato che è capace, competitiva nei prezzi e che non è concorrente a quella europea perché noi produciamo solo quelle cose già usate sul campo”, ha dichiarato Oleksandr Kamyshin, Ministro ucraino per le Industrie strategiche, al suo arrivo a Bruxelles per la riunione con l’industria UE. 

Durante il breve discorso pronunciato in Piazza Rossa nell’occasione del decimo anniversario dell’invasione della Crimea, il Presidente Putin ha annunciato la realizzazione di una nuova linea ferroviaria che passerà dal Donbass fino alla Crimea.

Fonte: RaiNews

“L’Occidente sta ora cercando di mobilitare la coalizione anti-russa e anticinese”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri russo, Sergei Lavrov.

(115^ SETTIMANA)

Il Financial Times, citando funzionari dei servizi di intelligence, ha reso nota la notizia secondo cui le agenzie di intelligence europee avrebbero messo in guardia i rispettivi Governi in merito ad un piano russo che prevede “violenti atti di sabotaggio in tutto il continente”.

In occasione della Pasqua ortodossa, Vladimir Putin ha posto i suoi auguri ai credenti e ha ringraziato il Patriarca Kirill per il suo sostegno “per il rafforzamento della Patria”.

Nuovo attacco russo su Dnipro, nel sud-est dell’Ucraina. I droni hanno distrutto diverse infrastrutture della città. Sergii Lysak, capo dell’amministrazione militare regionale di Dnipropetrovsk, ha commentato su Telegram quanto avvenuto: “Nella notte, il nemico ha attaccato la regione con Shahed. I combattenti dell’Air Command East hanno distrutto 12 droni. Un drone ciascuno è stato abbattuto nei distretti di Kryvyi Rih e Nikopol, altri dieci nel distretto di Dnipro. Le infrastrutture di Dnipro sono state danneggiate a causa della caduta di detriti. Sono scoppiati anche diversi incendi”.

Fonte: RaiNews24

Colpita la regione di Odessa dall’esercito russo: almeno tre persone sono rimaste ferite, come ha spiegato il Governatore regionale Oleh Kiper.

Fonte: RaiNews24

Esplosione e incendi a Belgorod: cinque feriti, come reso noto dal Governatore regionale Vyacheslav Gladkov. Tre donne e due uomini, ha spiegato Gladkov, hanno ricevuto varie ferite, anche al cranio. Tutti sono stati condotti in ospedale.

Fonte: RaiNews24

Il Ministero dell’Interno russo ha notificato i mandati d’arresto per il Presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky e per il suo predecessore Petro Poroshenko.

“Decisioni tempestive e adeguate sulla difesa aerea dell’Ucraina, fornitura tempestiva di armi ai nostri soldati: questo è ciò di cui abbiamo bisogno in questo momento per proteggere vite umane”, ha scritto Zelensky sul social X.

“La nostra posizione non cambia: abbiamo sempre detto che l’Ucraina andava aiutata in ogni modo possibile, e lo stiamo facendo, ma abbiamo anche sempre escluso un intervento diretto nel conflitto dei nostri militari”, ha dichiarato il Ministro della Difesa, Guido Crosetto, in un’intervista al Corriere della Sera.

Sono quattro le persone ferite, tra cui un bambino, negli attacchi russi con droni Shahed portati a segno a Kharkiv, in Ucraina. Lo ha dichiarato il Sindaco della città, Igor Terekhov.

Fonte: RaiNews24

L’esercito russo ha colpito un lanciamissili di difesa aerea ‘Iris-t’ ed un deposito petrolifero a Balovnoye che riforniva di carburante le truppe ucraine. 

“Ora stiamo affrontando una nuova fase della guerra. L’occupante si sta preparando per tentare di espandere le azioni offensive e noi tutti insieme, tutti gli ucraini, i nostri soldati, il nostro Stato, i nostri partner, dobbiamo fare di tutto per contrastare il piano offensivo russo”, ha affermato il Leader ucraino Zelensky.

“Abbiamo sempre detto che noi non siamo in guerra con la Russia e quindi non manderemo soldati italiani a combattere in Ucraina”. Così, il Ministro degli Esteri e Vicepremier, Antonio Tajani, in risposta ad una domanda dei giornalisti in merito alle dichiarazioni del Presidente francese Emmanuel Macron.

In un’intervista all’Economist, Macron non ha escluso l’invio di truppe francesi in Ucraina in determinate circostanze. “Questa è una dichiarazione molto importante e molto pericolosa”, ha detto il portavoce del Cremlino Peskov, aggiungendo che “la Francia, attraverso il suo capo di Stato, continua a parlare della possibilità di un suo coinvolgimento diretto sul campo nel conflitto in Ucraina”.

Non solo aiuti militari ma anche supporti energetici e turbine a gas. È questo il compito che ha sottolineato il Ministro degli Esteri britannico David Cameron, ricevuto dal Presidente Zelensky a Kiev. 

Fonte: EPA Images

Nuovo bombardamento sulla regione di Kherson: “Sono stati danneggiati due condomini e dieci case private, istituti scolastici, un’infrastruttura comunale, un negozio, garage e magazzini, fabbricati agricoli, veicoli a motore, infrastrutture portuali e un gasdotto”, ha reso noto su Telegram Oleksandr Prokudin, Capo dell’amministrazione militare. 

Le autorità di Kiev hanno invitato la cittadinanza a non frequentare le chiese durante le celebrazioni pasquali. Il 5 maggio, giorno della Pasqua ortodossa in Ucraina, saranno intensificati tutti i controlli nella Capitale.

Kiev può colpire “sul territorio russo da dove la Russia sta attaccando l’Ucraina. È una possibilità garantita dal diritto internazionale: si può colpire non solo il territorio sovrano dell’Ucraina, ma anche quei luoghi da cui la Russia sta attaccando”, ha dichiarato il Ministro degli Esteri lettone, Baiba Braze, in un’intervista pubblicata sul giornale ucraino European Pravda.

Fonte: European Pravda

“Come risultato di una serie di misure adottate – ha spiegato – entro il 2030 prevediamo di eliminare la dipendenza dalle importazioni per 12 materie prime rare come litio, niobio, tantalio, metalli delle terre rare, zirconio, manganese, tungsteno, molibdeno, renio, vanadio, fluorospar, grafite. Per il litio l’indipendenza arriverà entro il 2028”, ha affermato all’agenzia di stampa TASS il capo di Rosnedr Evgeny Petrov.

L’Associated Press ha pubblicato le immagini della città ‘carbonizzata’ di Chasiv Yar, nell’Ucraina orientale. Bombardata per mesi dall’esercito di Mosca, oggi appare come una città ‘fantasma’.

Fonte: Il Secolo XIX

La Human Rights Watch (HRW) ha denunciato le morti “a sangue freddo” ad opera delle forze russe nei confronti di 15 militari ucraini, pronti alla resa a partire da dicembre. L’organizzazione ha esaminato video girati con droni del 2 e 27 dicembre e del 16, 19 e 25 febbraio.

L’Ambasciatore russo negli Stati Uniti, Anatoly Antonov, ha replicato alle accuse degli Stati Uniti secondo cui la Russia userebbe armi chimiche in Ucraina, definendole “odiose e infondate”. Il diplomatico ha, inoltre, aggiunto: “È come se Washington non capisse che la Russia e i russi non possono lasciarsi intimidire dalle loro decisioni”.

La giornata del 1° maggio a Mosca ha visto l’ostentazione della forza militare.

Fonte: RaiNews

“Ho avuto un colloquio telefonico con il presidente della Conferenza episcopale italiana, cardinale Matteo Zuppi. Ho sottolineato che nel quadro del dialogo diplomatico con tutti gli stati, l’Ucraina presta costantemente particolare attenzione alla questione del ritorno dei bambini deportati illegalmente dalla Russia”. Lo ha scritto Andriy Yermak, capo dell’ufficio del Presidente ucraino Zelensky su X.

Un colloquio telefonico tra Andriy Yermak, capo dell’Ufficio del Presidente ucraino e il cardinale Matteo Zuppi, Presidente della CEI e inviato speciale del Papa per la pace in Ucraina, è avvenuto nella giornata di ieri come reso noto dall’ambasciata ucraina presso la Santa Sede. “Il tema del colloquio – avvenuto ieri sera – è la liberazione da prigione dei nostri medici militari”, ha scritto l’Ambasciata sui canali social.

Fonte: Міністерство закордонних справ України

L’attacco russo su Odessa ha colpito anche il quartier generale delle forze armate ucraine, situato nel centro della città. A darne notizia, l’agenzia stampa statale russa RIA Novosti.

Fonte: Wikipedia